La vacanza in Agriturismo con il cane

 

Perché scegliere una vacanza in Agriturismo con il cane tra tutte le opzioni proposte nel panorama delle offerte dei pacchetti vacanza?

 

I cani negli ultimi vent’anni sono diventati parte integrante delle nostre relazioni domestiche e membri effettivi delle nostre famiglie. Nel tempo sempre più persone desiderano passare anche i giorni di vacanza in compagnia dei propri animali. L’essere umano sempre più spesso si rende conto che lasciare il cane in pensione o a parenti ed amici produce forme di sofferenza emotiva reciproca : le persone sentono la mancanza del cane ed il cane separato dalla famiglia di appartenenza può diventare apatico, triste, insofferente e nervoso. Fino a qualche anno fa in Italia le strutture alberghiere ed  agrituristiche difficilmente accettavano famiglie con cani al seguito soprattutto se di taglia media o grande. La nostra cultura, fortemente antropocentrica, non vedeva di buon occhio l’integrazione dei cani all’interno degli ambienti costruiti tipicamente per le attività dell’essere umano (ambienti di lavoro, ospedali, bar, strutture alberghiere ecc….).

Negli ultimi anni però la continua richiesta da parte dei proprietari di cani di inserimento ed integrazione nella società umana degli amici a quattro zampe ha iniziato a modificare profondamente la percezione generale del fenomeno.

Ultimamente bar, ristoranti, strutture agrituristiche ed alberghiere hanno aperto le porte agli animali in generale ed ai cani in particolare.

Per una vacanza col  cane gli agriturismi hanno una marcia in più rispetto ad alberghi e pensioni. IL contesto agrituristico nella maggioranza dei casi presenta diversi punti di forza :

a)la struttura è a gestione famigliare e i gestori ricevono clienti (e cani)proponendo un ambiente accogliente e relazioni amichevoli e calorose.

b)gli agriturismi sono spesso ubicati in zone di campagna o montagna naturalisticamente interessanti e in cui è quasi sempre possibile trovare luoghi utili per passeggiare con il cane sia al guinzaglio che senza guinzaglio.

c)in agriturismo si può dormire in camera e mangiare in sala ristorante insieme al cane.

d)gli agriturismi hanno spesso contatti con educatori/istruttori cinofili con proposte allettanti per i clienti che possono alternare i momenti di riposo tipici del periodo di vacanza a momenti di formazione cinofila ed attività ludico-istruttive con protagonisti i loro amici a quattro zampe.

 

Per quali ragioni scegliere una vacanza in agriturismo che preveda anche attività cinofile proposte e seguite da istruttori preparati?

 

Qui di seguito sarà esposto un breve riassunto delle attività cinofile che l’agriturismo “Casa delle Erbe” propone.

 

 

Si organizzano :

a) consulenze comportamentali su problemi educativi e di gestione dei cani.

b) corsi teorico-pratici con la formula cane-proprietario

c) stages dedicati ad attività specifiche quali pre-agility, valorizzazione delle capacità olfattive e attività volte a potenziare la flessibilità cognitiva dei cani

 

Tutte queste opzioni si rivolgono a tipologie diverse di persone e di famiglie :

Le consulenze comportamentali sono destinate a chi nel rapporto quotidiano con il cane ha problemi di relazione, di gestione, d’ incomprensione con il proprio cane. Le problematiche possono essere di vario genere. Si possono citare per esempio l’incapacità del proprietario di comunicare correttamente ed interpretare i moduli comportamentali dei cani, le condizioni ambientali di vita stressanti, i problemi indotti dalle adozioni precoci, l’aggressività, le paure immotivate ecc….

La consulenza comportamentale si svolge in uno o due incontri di un’ora e mezza l’uno.  L’incontro prevede inizialmente che il cliente esponga le proprie difficoltà nella gestione e nella relazione con il proprio cane in modo che l’educatore possa inquadrare la natura dei problemi. Nella seconda parte della consulenza l’educatore cinofilo spiegherà in un primo tempo il perché dei comportamenti, delle motivazioni e delle emozioni che il cane esprime e che sono (o sono considerati) problematici ed in un secondo tempo esporrà  modalità, tecniche,  modifiche da porre nell’ambiente di vita del cane e  chiavi interpretative per comprendere comportamento e comunicazione canini al fine di superare le criticità emerse. Spesso all’interno di una consulenza comportamentale l’educatore mostra (e fa provare al proprietario) alcuni esercizi ed attività pratiche utili a superare le problematiche ed a migliorare la relazione tra il cane e i membri della famiglia.

 

I corsi teorico-pratici con la formula cane-proprietario si rivolgono a tutti coloro che :

a) desiderano imparare di più sul comportamento del cane

b) sono interessati ad interagire e comunicare correttamente col loro amico a quattro zampe

c) vogliono imparare attività pratiche per divertirsi insieme al proprio cane senza produrre squilibri ed eccessi comportamentali

d) desiderano acquisire le basi per educare ed istruire il proprio animale.

 

Le attività dei corsi si possono articolare in 3/5 giorni di lavoro in funzione della volontà e disponibilità dei clienti. Ogni giornata prevede circa 4 ore di lezione di cui una prima parte teorica e poi una seconda parte in cui si mette in pratica la teoria e si effettuano gli esercizi pratici. Gli argomenti trattati saranno i più svariati e saranno integrati anche con argomenti specifici richiesti dai clienti al momento dello svolgimento del corso. In ogni caso si insegneranno le basi teorico-pratiche della comunicazione con il cane, il concetto di umwelt (mondo percepito) focalizzandoci sui sensi del cane, l’accreditamento del proprietario, l’impostazione di una routine quotidiana, le fasi di sviluppo comportamentale del cane, la storia della relazione uomo-cane dalla preistoria ad oggi, la socializzazione primaria e secondaria,  le modalità per insegnare le istruzioni base (seduto-terra-in piedi-resta) con l’utilizzo prima del gestuale che del verbale, le tecniche per passeggiare con il cane al guinzaglio senza farsi tirare, la gestione del cane libero dal guinzaglio con insegnamento del richiamo, le basi per insegnare il riporto di un oggetto, i principali esercizi olfattivi.

 

Gli stages, della durata di 2/3 giorni si rivolgono a chi desidera effettuare con il proprio cane attività quasi esclusivamente pratiche (anche se saranno date sul campo le nozioni teoriche delle attività che si andranno a svolgere)finalizzate a sviluppare determinate capacità del cane.

Si propongono :

1)stages di pre-agility (agility non competitiva)

2)stages finalizzati alla valorizzazione delle doti olfattive dei cani

3)stages volti a migliorare, con esercizi specifici, la flessibilità mentale e procedurale dei cani. Per questo ultimo tipo di stage ci si avvale anche delle tecniche di clicker training.

Questi stages verranno proposti periodicamente e saranno dati ogni volta i programmi di lavoro.


La vacanza in agriturismo pertanto è un modo fantastico per rilassarsi, divertirsi e fare formazione in compagnia del proprio cane ricaricando le pile prima di rituffarsi nella quotidianità della vita di tutti i giorni.